IL LIBRO DELLA GIUNGLA IN MUSICA: AL TEATRO FLAVIO SI CHIUDE LA STAGIONE MUSICALE

Sabato 23 maggio alle ore 21.00 al Teatro Flavio Vespasiano, l’ARTeM, per il concerto di chiusura della stagione musicale 2015, presenta un magico e divertente Libro della Giungla interpretato da Bustric e accompagnato da musiche dirette da Marcello Bufalini alla guida dell’Orchestra Filarmonica Centro d’Italia.

Il film Libro della Giungla  ebbe quattro nomination all’Oscar; la registrazione della colonna sonora fu la prima di un film americano a essere immessa nel mercato discografico. Così come aveva fatto Prokofiev nel 1936 con Pierino e il lupo, Rózsa associa a ciascuno degli animali un tema e uno strumento o un gruppo di strumenti dell’orchestra.

Uno spettacolo poetico e comico, tra teatro e circo d’autore, in cui Bustric, mimo, attore, mago  e clown, nei panni di un viaggiatore indiano, in babbucce d’oro e turbante, in sella alla sua splendida bicicletta, narra a modo suo la storia di Mowgli, il cucciolo d’uomo, accompagnato dalle musiche di Rossini – la Sinfonia del Signor Bruschino e il Temporale dal  Barbiere di Siviglia, che aprono lo spettacolo introducendo il tema del viaggio musicale – e dalla rara Suite “The Jungle Book” di Miklos Rosza. La Musica trasferisce tutta la scena in una giungla che non si vede ma si sente, grazie alla suggestione dei temi e dei timbri esotici inseriti nella partitura.  Mowgli ci mostra che lo spettacolo può essere un gioco  sorprendente.

 

I personaggi e le situazioni sono rappresentati con piccoli e grandi trucchi, inattesi e originali. E’ uno spettacolo a trasformazione, un puro divertimento, un esercizio di stile.

La storia di Mowgli e la musica di Rosza costituiscono il nucleo centrale di un racconto intorno al quale nascono piccole, grandi e nuove avventure. Bustric, l’attore, il mago, il mimo, l’illusionista, il clown, il cantante, ci conduce col suo passo lieve e vagabondo in un viaggio sorprendente nel mondo delle fiabe, in cui la sua capacità di stupirsi ci contagia, e ridesta in noi, con lo stupore, una forma di conoscenza del mondo che smarriamo a volte del tutto. Botteghino del teatro aperto dal 21 maggio con orario 10-13 e 16-19. Costo biglietto: € 15 intero, € 12 ridotto. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>